I ritratti del Fayum

LABORATORIO MUSEALE 2
corsini-lab02
L’obiettivo del corso è quello d’approfondire, dal punto di vista tecnico e teorico, i RITRATTI DEL FAYUM, ossia quelle tavolette di legno provenienti dall’Egitto romano che, tra il I e il V secolo, si ponevano sulla mummia nei sarcofagi e recavano l’immagine dipinta del defunto.
Essi sono il sorprendente risultato della fusione di due tradizioni: quella della ritrattistica romana e dell’arte funeraria dei Faraoni.
All’interno del corpus fayumico sono stati usati due diversi metodi tecnici: l’encausto (ossia pigmenti uniti alla cera) e la tempera (pigmenti uniti ad un legante d’origine animale).  Quest’ ultima sarà la tecnica approfondita nel corso. Ogni partecipante si cimenterà nella riproduzione di un ritratto utilizzando le medesime tecniche: ingessatura della tavola, disegno e pittura sulla stessa per dar vita ad un ritratto del presente.